Cronaca

"Vieni con me, non ti faccio niente": bimbo di 8 anni violentato al parco

La terribile storia di violenza che coinvolge un ragazzino 13enne, che all’epoca aveva solo 8 anni: sotto accusa un senzatetto, che avrebbe abusato di lui in un parco pubblico

Una terribile storia di violenza, che coinvolge un bambino che all’epoca aveva soltanto otto anni: tradito dalla fiducia di un bimbo verso gli adulti, verso quello che sembrava essere un conoscente di suo padre. L’uomo oggi ha 60 anni, e finalmente sarà processato: è accusato di aver violentato un bambino in un parco pubblico alla periferia di Mantova.

Della vicenda se ne sta occupando il Tribunale dei minori di Brescia: proprio giovedì è stato sentito il ragazzino oggi 13enne e che cinque anni fa venne abusato dall’uomo, un mendicante che bazzicava spesso la zona, e che pareva innocuo, tanto da fermarsi (ogni tanto) a chiacchierare con il padre del bambino, a cui chiedeva l’elemosina.

Questo avrebbe tratto in inganno il ragazzo ancora giovanissimo: i suoi giovani e innocenti occhi l’avrebbero scambiato per un amico, per una persona di cui fidarsi. E così si sarebbe consumata la violenza, a due passi da casa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vieni con me, non ti faccio niente": bimbo di 8 anni violentato al parco

BresciaToday è in caricamento