rotate-mobile

Attacco incendiario in Maniva, nuovo rogo sopra Pezzaze: continuano a bruciare le montagne bresciane

In azione 4 elicotteri

Non c'è pace per le montagne bresciane e nessuna sosta è concessa ai Vigili del Fuoco che, in queste ore, sono impegnati su più versanti per domare gli incendi divampati in Valtrompia. Fiamme su due fronti. Da una parte il rogo in Maniva, che ha già incenerito 160 ettari di pascolo e 2 di bosco. Dall'altra l'incendio scoppiato, nella tarda serata di venerdì, sul colle di San Zeno, sopra l'abitato di Pezzaze, a cui si riferiscono le immagini del video.

Sono numerose le squadre dei pompieri e le realtà del territorio al lavoro per spegnere le fiamme. Le operazioni in Maniva - dopo la sosta notturna - sono riprese nella mattinata di sabato. In azione ci sono 4 elicotteri - due del corpo nazionale dei Vigili del fuoco e due della Regione. 

È probabile che dietro ad entrambi gli episodi ci sia la mano dell'uomo. I carabinieri forestali hanno infatti ben pochi dubbi sull'origine dolosa dell'incendio scoppiato sopra l'abitato di Collio: i militari avrebbero addirittura trovato gli inneschi. Ancora da chiarire, invece, le cause all'origine del rogo divampato, verso le 21 di venerdì, nei boschi della Valle di San Zeno, sopra Pezzaze. Anche in questo caso non si esclude che le fiamme siano state appiccate da qualcuno mosso da ragioni economiche o da un desiderio di vendetta.  

Si parla di

Video popolari

Attacco incendiario in Maniva, nuovo rogo sopra Pezzaze: continuano a bruciare le montagne bresciane

BresciaToday è in caricamento