rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Collio

La montagna continua a bruciare: già distrutti oltre 200 ettari di bosco

Le fiamme hanno ripreso a distruggere le montagne sopra Collio e Pezzaze

Non è ancora finita, purtroppo, sulle montagne della Valtrompia: domenica boschi e pascoli hanno ripreso a bruciare sul Maniva, sopra Collio, e nella valle di Pezzaze, al Colle di San Zeno. Ad oggi sarebbero già andati distrutti oltre 200 ettari di territorio: per capire l'estensione e l'entità del danno, equivalgono alle dimensioni di 280 campi da calcio. Sul posto si contano decine e decine di effettivi al lavoro, tra Vigili del Fuoco e volontari di Protezione Civile.

Il primo allarme è stato lanciato ancora venerdì. La mobilitazione ha coinvolto anche quattro elicotteri e un canadair, al lavoro senza sosta per cercare di domare le fiamme. Nella giornata di sabato la situazione sembrava fosse risolta, ma invece domenica mattina sono stati segnalati altri focolai, divampati dal vento.

Trovati due inneschi

Non ci sarebbero più dubbi nemmeno sull'origine dolosa dell'incendio. La zona colpita, in particolare, sarebbe quella data in affidamento dal Comune a un pastore. I Carabinieri Forestali, a cui sono state affidate le indagini, non escludono si possa trattare di una “vendetta”, magari per ragioni economiche. Sui fronti montani colpiti dalle fiamme sarebbero già stati trovati due inneschi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La montagna continua a bruciare: già distrutti oltre 200 ettari di bosco

BresciaToday è in caricamento