rotate-mobile
Cronaca Manerbio / Via San Martino

Manerbio: negoziante di 70 anni preso a calci e pugni dai ladri

Un negoziante di origini indiane, nonostante l'aggressione, è riuscito a mettere in fuga tre malviventi ben più giovani di lui. Uno dei tre fuggitivi è stato intercettato e arrestato dai Carabinieri

Troppi furti negli ultimi mesi, e una situazione al limite dell’esasperazione. Ci ha pensato allora un commerciante coraggioso, un indiano di 70 anni titolare di una bottega nel cuore del centro storico di Manerbio, in Via San Martino.

Decide di nascondersi nel suo negozio, di appostarsi aspettando il momento giusto. Martedì notte, dopo qualche giorno di attesa nel retro del locale, i ladri finalmente si fanno vivi. Sono in tre, e tutti molto più giovani di lui: non appena li vede inizia ad urlare, poi gli salta letteralmente addosso, ingaggiando una violenta colluttazione.

Forse presi alla sprovvista i malviventi sembrano avere la peggio, travolti dalla furia del negoziante. Volano calci e pugni, i tre giovani ladri riescono a fuggire nella notte. Vengono avvisati i Carabinieri: gli uomini dell’Arma riescono ad intercettare uno dei fuggitivi, lo trovano poco distante pieno di lividi e con qualche macchia di sangue.

Il rapinatore viene poi riconosciuto in caserma, e quindi arrestato. Gli altri due sono ancora latitanti, sulle loro tracce i militari del comando locale. Qualche livido in realtà l’ha rimediato anche il coraggioso 70enne: niente di grave, per fortuna, non è stato nemmeno necessario ricoverarlo in ospedale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manerbio: negoziante di 70 anni preso a calci e pugni dai ladri

BresciaToday è in caricamento