Manerbio: malore improvviso, 43enne muore giocando a tennis

Un malore inspiegabile ha stroncato la giovane vita di Germano Rovetta, architetto di 43 anni morto improvvisamente al termine di una partita di tennis, a Manerbio

Aveva appena finito la sua consueta partita a tennis, un pomeriggio come tanti. Ai campi di Manerbio l’architetto 43enne Germano Rovetta ci andava spesso: forse non un vero appassionato, ma quasi.

Ancora con l’asciugamano sulle spalle, giusto in tempo per dissetarsi con una bibita fresca. Poi l’improvviso malore, che lo ha fatto accasciare, gli ha fatto immediatamente perdere conoscenza. I primi tentativi di rianimazione da parte di un medico presente ai campi, poi il trasferimento d’urgenza in ospedale.

Tutto inutile, purtroppo. Trasportato al Civile di Brescia con l’eliambulanza, ha perso la vita poche decine di minuti più tardi. Un malore improvviso e inspiegabile, per cui non c’è stato davvero più nulla da fare.

Famiglia molto conosciuta in zona: lui stimato architetto, il padre titolare di un ristorante, il fratello pure. I funerali sono stati fissati per sabato pomeriggio, alle ore 16.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento