Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Maxi furto in corsia, rubate 250 attrezzature mediche: ospedale nel caos

Il colpo all'ospedale di Manerbio: dal reparto di endoscopia sono spariti 250 endoscopi, obbligando il personale a far saltare gli appuntamenti

Un furto da migliaia di euro, messo a segno con tutta calma. Da un reparto dell'ospedale di Manerbio sono sparite oltre due centinaia di apparecchiature mediche utilizzate per effettuare alcuni esami specifici. A scoprire l'ammanco è stato proprio il personale della struttura, al rientro dalle vacanze di Pasqua.

L'amara sorpresa martedì mattina. Quando è arrivato il momento di effettuare le analisi programmate da tempo, i medici si sono accorti che mancavano tutti gli endoscopi: sarebbero circa 250, per un valore complessivo di 8 mila euro. Grazie ai macchinari prestati dall'ospedale di Desenzano sono almeno stati eseguiti gli esami urgenti.

Impossibile stabilire con certezza quando i ladri si sono intrufolati in reparto: durante il periodo di Pasqua non è stata effettuata alcuna endoscopia e in corsia non c'era nessuno. I malviventi avrebbero quindi agito indisturbati, forse in più round: dopo aver aggirato il sistema di videosorveglianza, si sono introdotti in ospedale e hanno puntato dritto ai macchinari.

È la prima volta che in un ospedale del Bresciano si verifica un furto di apparecchiature mediche, ma episodi simili si sono verificati in altre strutture del Nord Italia negli ultimi mesi. Un business nuovo e, pare, piuttosto redditizio: gli strumenti, difficili da tracciare, vengono spesso rivenduti nell'Europa dell'Est.

Il caso è affidato ai carabinieri di Verolanuova, al lavoro per ricostruire l'azione dei ladri e reperire possibili tracce per identificarli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi furto in corsia, rubate 250 attrezzature mediche: ospedale nel caos

BresciaToday è in caricamento