Insospettabile in manette: insegnante bresciano trovato con 130 grammi di droga

Arrestato un giovane insegnante di Manerbio: è stato fermato dai carabinieri con un po' di droga in auto, in casa i miltari hanno sequestrato due piante di oltre 2 metri e 128 grammi di marijuana

Coltivatore (e forse spacciatore) insospettabile: nei guai questa volta ci è finito un professore bresciano di 42 anni, insegnante in una scuola superiore della città. E' stato fermato da Manerbio dai Carabinieri, impegnati in uno specifico servizio antidroga organizzato in paese e nei dintorni.

L'uomo è stato fermato in automobile: al termine della perquisizione i militari hanno recuperato poco più di 1 grammo di marijuana, nascosta in un pacchetto di sigarette, e tanto è bastato per far scattare la successiva perquisizione domiciliare.

In casa la sorprendente scoperta: l'insospettabile insegnante era in realtà un esperto coltivatore di “ganja”, e nella sua abitazione (sempre a Manerbio) sono state recuperate due piante nel cortiletto interno, alte più di 2 metri ciascuna. Nascosti qua e là anche sacchetti di marijuana per un totale di circa 128 grammi di droga.

L'arresto è già stato convalidato: l'insegnante ha pure passato una notte in guardina. E' stato rilasciato in attesa del processo. Vista l'assenza di precedenti e comunque il suo ruolo, al momento non sono state previste misure cautelari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento