Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Manerbio

Una coppia, un bimbo ed una figlia incinta: famiglia costretta a vivere in cantina

Nei giorni scorsi le forze dell'ordine hanno individuato una condizione di profondo degrado: in pochi metri quadrati vivevano quattro persone.

Non una situazione momentanea, di fortuna, bensì una sistemazione stabile, di profondo degrado. La storia arriva dalla Bassa, da Manerbio, e parte da lontano. Era il 2015 infatti quando un padre di famiglia venne allontanato dai propri cari a causa delle violenze fisiche perpetrate su moglie e figli. 

Dopo essere tornato nel suo paese d'origine, il Pakistan, l'uomo è tornato in Italia per stare vicino alla famiglia, ma le cose per loro non sono migliorate. A causa delle difficile condizioni economiche, la famiglia ha dovuto lasciare l'appartamento nel quale viveva, e non ha trovato di meglio che uno scantinato, pochissimi metri quadrati in un condominio di via Verdi. 

Nell'angusto spazio, privo di riscaldamento, con solamente una luce al neon, senza un vero e proprio bagno, vivevano in quattro persone: marito, moglie, un figlio di dieci anni e una figlia incinta. Non certo il logo ideale dove crescere, e soprattutto allevare il futuro nascituro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una coppia, un bimbo ed una figlia incinta: famiglia costretta a vivere in cantina

BresciaToday è in caricamento