Esplosivi e bombe carta per terrorizzare i passanti: presi gli insospettabili "bombaroli"

Sono stati individuati e denunciati i responsabili dei boati che nelle ultime settimane hanno terrorizzato i residenti di Manerbio

La bomba è esplosa, il fumo invade la strada - © Bresciatoday.it

Svelato il mistero dei boati improvvisi che nelle ultime settimane hanno agitato, e non poco, i residenti di diversi quartieri di Manerbio: era soltanto un gioco, uno stupido gioco architettato da due amici, un operaio e un imprenditore agricolo, che a quanto fare l'hanno fatto solamente per divertimento, per spaventare e allarmare i cittadini in tutto il paese.

Chi sono i “bombaroli”

Sono stati individuati, e denunciati: un operaio di Manerbio di 40 anni e l'agricoltore di 30, residente a Milzano. Nella loro disponibilità è stato recuperato un ingente quantitativo di esplosivo pericoloso: in casa nascondevano più di 3 chilogrammi di materiale da detonazione. Sarebbe stato tutto acquistato su internet, da fornitori stranieri.

I due sono stati denunciati, indagati in stato di libertà: dovranno rispondere di esplosioni pericolose in centro abitato, introduzione nello Stato di materie esplodenti e omessa denuncia di materie esplodenti. Indagini lampo dei carabinieri, a seguito delle varie segnalazioni dei cittadini.

IL VIDEO DELLE ESPLOSIONI

Le indagini dei carabinieri

“Grazie alle tempestive segnalazioni inviate – si legge in una nota – le varie pattuglie, giungendo nell'immediatezza, sono state in grado di individuare i luoghi, le tempestiche e l'esatta dinamica delle esplosioni, nonché repertare i residui derivanti da fuochi d'artificio e bombe carta di grosse dimensioni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Decisive nell'ambito delle indagini le immagini delle telecamere di videosorveglianza posizionate all'esterno di un esercizio pubblico: nel video vengono inquadrati i due sospetti mentre piazzano l'esplosivo ai margini della strada, e poi si nascondono al bar in attesa dell'esplosione. Il boato lo si può solo percepire, ma tremano i vetri: poi una densa coltre di fumo che invade la strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schiacciati da mutuo e prestiti, due figli a carico: cancellati debiti per 267mila euro

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Forti temporali nella notte, allerta meteo anche tra oggi e domani

  • Crolla il balcone di un condominio: appartamenti inagibili, famiglie evacuate

  • Parrucchiere e cliente senza mascherina, salone chiuso dalla polizia

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento