Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Il giudice dispone i domiciliari, ma il ragazzo preferisce il sesso in auto

Il giovane, un 21enne egiziano, era stato stato sottoposto alla misura cautelare per una rapina commessa ai danni di una connazionale: ora dovrà rispondere pure di evasione

Una scena di ’Beccati’, lo spot del portale immobiliare Idealista.it

Era uscito da pochi giorni dal carcere, dov'era finito in seguito ad una rapina, e gli erano stati concessi i domiciliari, da scontare nell'appartamento di un marocchino conosciuto in cella: da quelle mura non avrebbe dovuto uscire. Ma per il 21enne egiziano il desiderio di passare una serata in compagnia di un'amica speciale, che gli era rimasta vicina pure nel periodo trascorso dietro le sbarre, è stato più forte di qualsiasi divieto. 

Tanto da lasciare per qualche ora l'appartamento di Manerbio e passare guai seri. A rovinargli la festa sono stati i Carabinieri della locale stazione, che poco prima della mezzanotte lo hanno pizzicato mentre 'amoreggiava' con la giovane donna all'interno di un'auto parcheggiata a poca distanza dalla casa.

Quando ha visto i militari, il 21 enne (M.B. le iniziali) ha pure tentato di scappare e raggiungere la porta dell'appartamento, dal quale alcuni mesi fa era evaso pure il marocchino, senza farsi notare. È stato però fermato: per lui sono nuovamente scattate le manette e quella che doveva essere una notte d'amore si è conclusa nella camera di sicurezza della caserma di Manerbio. 

Il mattino seguente il giovane è stato accompagnato presso il Tribunale di Brescia, che ne ha convalidato l’arresto e ha nuovamente predisposto la misura dei domiciliari. Oltre che per la rapina compiuta ai danni di una conoscente lo scorso aprile, il 21enne sarà processato per evasione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giudice dispone i domiciliari, ma il ragazzo preferisce il sesso in auto

BresciaToday è in caricamento