Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Manerba del Garda

Litiga con la compagna, poi tenta il suicidio: salvato in extremis

I militari hanno bloccato l'uomo a pochi passi dal dirupo da dove voleva buttarsi

È uscito di casa dopo un litigio animato con la compagna, poi avrebbe vagato per ore per il paese, infine - stando a quanto ricostruito dai carabinieri - ha imboccato il sentiero che conduce alla Rocca di Manerba con l'intenzione di farla finita.
Una tragedia per fortuna soltanto sfiorata: l'uomo - un 58enne italiano - è stato raggiunto e fermato dai militari proprio a pochi passi dal dirupo dal quale minacciava di lanciarsi.

Il violento litigio

Sono gli ultimi concitati istanti di un giovedì pomeriggio e di un inizio di serata davvero movimentati. Tutto sarebbe cominciato nella casa dove l'uomo vive con la compagna: la relazione tra il 58enne e la convivente sarebbe agli sgoccioli e, dopo pranzo, tra i due sarebbe scoppiato un acceso alterco. I contorni della lite sono al vaglio dei carabinieri di Salò e Manerba, intervenuti dopo la chiamata della donna al numero unico per le emergenze. La telefonata sarebbe scattata alcune ore dopo il diverbio, verso le 17.50: quando i militari hanno varcato la soglia dell'abitazione della coppia, del 58enne non c'era però già più traccia. La donna - anche lei di 58 anni - avrebbe raccontato di una discussione molto accesa, ma non è ancora chiaro se sia stata vittima di violenze domestiche. Come sempre in questi casi, è stata avviata la procedura d'urgenza (codice rosso) per sospetti maltrattamenti in famiglia ed è stato informato il pubblico ministero.

Bloccato mentre minacciava di lanciarsi nel vuoto

Mentre i militari raccoglievano la testimonianza della donna, verso le 20.30, al numero unico per le emergenze è arrivata un'altra richiesta di soccorso. Un conoscente del 58enne ha infatti riferito che l'uomo si stava dirigendo verso la Rocca, con il chiaro proposito di togliersi la vita.

Non c'era tempo da perdere: in pochi minuti i militari hanno raggiunto il sentiero che conduce alle falesie a strapiombo sul lago di Garda, poi sono riusciti a bloccare e ad allontanare il 58enne dal dirupo. La tempestività dell'intervento ha evitato il peggio e l'uomo è stato affidato ai volontari di Garda emergenza - sopraggiunti a bordo di un'ambulanza - e poi trasportato in ospedale, a Gavardo, per le cure del caso.

Come detto, le indagini sono in corso: nelle prossime ore sia il 58enne sia la convivente saranno ascoltati dagli inquirenti per fare piena luce sull'acceso litigio, come sui motivi che hanno portato l'uomo a minacciare di togliersi la vita.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con la compagna, poi tenta il suicidio: salvato in extremis
BresciaToday è in caricamento