Cronaca

Manerba piange 'Janez', morto a due anni dal terribile schianto

Un paese intero si ferma, per ricordare Massimiliano 'Janez' Vezzola, ex geometra del Comune di Manerba rimasto vittima di un terribile incidente, due anni e tre mesi fa. E' morto a casa, circondato dalla famiglia

Massimiliano 'Janez' Vezzola

Due anni e tre mesi. Il tempo che lo separava da quell'incidente maledetto, il tempo che è passato e in cui lui ha fatto davvero di tutto, per uscirne. Ma due anni e tre mesi dopo l'orologio della vita ha spezzato le sue lancette, e Massimiliano 'Janez' Vezzola ha chiuso gli occhi per sempre, domenica intorno alle 4 del mattino.

Storia amara quella dell'ex geometra comunale del municipio di Manerba, vittima di quel terribile incidente nel marzo del 2013, alla curva dell'ex Massadrino di Lonato, tra Desenzano e Padenghe. Uno schianto terribile con l'auto, la Rianimazione e il coma, la riabilitazione dura e difficile. Il tempo passa, il segno del tempo rimane. E Max non torna più come prima, qualcosa purtroppo è cambiato.

Due anni e tre mesi dopo, giù il sipario. I funerali saranno celebrati proprio a Manerba, mercoledì pomeriggio alle 15.30: il corteo funebre partirà proprio da casa sua, dove ha vissuto fino alla fine, da Vicolo del Colle. Oltre ai figli ancora piccoli Damiano e Michele, Massimiliano Vezzola lascia mamma Anna e papà Angiolino, i fratelli Claudio e Luca.

Classe 1976, era nato in aprile: aveva da poco compiuto 39 anni. Il cordoglio 'viaggia' veloce anche su Facebook: in centinaia lo salutano, tutti lo ricordano come una persona solare e sorridente, e che aveva tanta voglia di vivere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manerba piange 'Janez', morto a due anni dal terribile schianto

BresciaToday è in caricamento