Madre arrestata due volte in due giorni: il figlio verrà dato in affido

Dopo il primo arresto la Polizia l'ha nuovamente beccata con l'eroina in tasca. Il figlioletto, ora affidato ai servizi sociali, le verrà tolto per sempre

Fermata con un quantitativo di eroina non compatibile con un utilizzo personale, è stata arrestata. Il giorno dopo ha pensato bene di riprendere l'attività interrotta per cause di forza maggiori, ma i poliziotti della Squadra Mobile l'hanno cercata e trovata laddove non poteva stare per divieto del giudice, fuori dall'abitazione sede dei suoi traffici illeciti. Una mamma di 35 anni è stata così arrestata per la seconda volta, ed ora per lei il conto con la giustizia rischia di essere davvero pesante. 

I fatti. Era il 4 aprile quando la donna, L.F., originaria della Sardegna ma da tempo residente nel Bresciano, è stata arrestata a Castel Mella con addosso 70 grammi di eroina. Dopo la convalida dell'arresto - e il divieto di muoversi in tutto il territorio provinciale - è stata rilasciata ma il giorno successivo è stata nuovamente fermata con altri 70 grammi di eroina. Vista la recidiva, questa volta la donna è entrata in carcere.

In carcere è finito anche il compagno della donna, un 35enne tunisino, che dovrà scontare 5 anni e 4 mesi di reclusione per la stessa attività della donna. In tutto ciò, per il figlio della spacciatrice, 6 anni di età, è stata avviata la procedura per l'affido, ora in carico ai servizi sociali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento