menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia l'anziana madre per farsi dare i soldi: botte anche alla sorella

Era stato arrestato nel settembre di due anni fa con l'accusa di maltrattamenti, lesioni e rapina: la vittima era sempre la stessa, l'anziana madre con cui condivideva la casa

Botte all'anziana madre per derubarla dei soldi e ubriacarsi: una storia di soprusi e violenza che sarebbe proseguita per mesi. Tanto da portare all'arresto, nel settembre di due anni fa, del figlio 54enne accusato di aver vessato a lungo la madre con cui condivideva la stessa casa (ma non lo stesso appartamento): il processo è ripreso in questi giorni dopo il lockdown, ed è stato aggiornato alla metà di luglio.

L'uomo è accusato di maltrattamenti, lesioni e rapina: era stato arrestato nel settembre di due anni fa nella sua casa in Valsabbia, quando per l'ennesima volta si sarebbe scagliato contro l'anziana madre. La donna avrebbe chiesto aiuto a una sorella, intervenuta per proteggerla: il 54enne avrebbe aggredito anche lei. E in pochi minuti sarebbe stato poi raggiunto dai carabinieri.

Picchiata e spintonata per i soldi

Inevitabili le manette, in quella circostanza, con due testimonianze a sfavore oltre ai segni della violenza. Le indagini dei militari hanno permesso di ricostruire una triste storia di soprusi: nel giugno del 2018 (a pochi mesi dall'arresto) l'anziana sarebbe stata anche rapinata, spintonata dal figlio che le avrebbe poi svuotato la borsetta.

La difesa dell'imputato spinge sulla presunta incapacità di intendere e di volere del 54enne, che ha grossi problemi di alcolismo (lo stesso motivo per cui avrebbe continuamente bisogno di soldi). Dopo qualche mese in carcere, dalla primavera scorsa è ai domiciliari. A breve verrà sottoposto a perizia psichiatrica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento