Cronaca

Tromba d'aria nel Mantovano: case scoperchiate, sradicati più di 100 alberi

Danni consistenti appena oltre confine: una tromba d'aria si è abbattuta a Mosio, piccola frazione di Acquanegra sul Chiese. Al cimitero sono volati via i vasi delle tombe

Un albero caduto ad Acquanegra sul Chiese

Il maltempo è arrivato, e non solo nel Bresciano. Il vento e la pioggia hanno varcato anche il confine tra la Bassa e il Mantovano, e una tromba d'aria scatenatasi ad Acquanegra sul Chiese ha sfiorato dunque Asola, Casalmoro e Remedello. I danni si sono concentrati nella piccola frazione di Mosio, lunedì sera intorno alle 19, ma gli strascichi si sono sentiti (eccome) anche a Bozzolo, Viadana e dintorni.

Il vento deve aver soffiato a più di 100 chilometri orari, scatenando appunto la tromba d'aria di Mosio. In paese si contano almeno un centinaio di pioppi divelti, letteralmente sradicati dal terreno. Per non parlare dei danni agli edifici: scoperchiati tetti e coperture di diverse cascine. In un'azienda agricola, sempre a Mosio, le coperture sono volate a più di 50 metri di distanza.

Danni alle coltivazioni: si fermano anche i treni

In tutta la zona non si contano poi i rami spezzati e gli alberi caduti. Danni ingenti anche alle coltivazioni, in particolare quelle di mais. Distrutte le serre e danneggiati edifici commerciali e residenziali.

Problemi anche per quanto riguarda la circolazione ferroviaria. Sulla linea Mantova-Milano, tra Bozzolo e Piadena, è caduto un albero sui binari. Disagi inevitabili: i treni si sono dovuti fermare, con ritardi consistenti, finché la tratta non è stata rimessa definitivamente in sicurezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tromba d'aria nel Mantovano: case scoperchiate, sradicati più di 100 alberi

BresciaToday è in caricamento