menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lombardia: già 15 treni soppressi a causa della neve

A causa della neve in Lombardia sono stati soppressi 15 treni dall'alba alle 10 del mattino. I disagi maggiori, dovuti alla neve e al gelo, sono stati agli scambi nelle stazioni di Pavia e Milano Rogoredo, mentre c'é stato un guasto (poi risolto) alla stazione di Milano Lancetti.

Dei 600 treni che hanno circolato fino alle 10 quasi uno su quattro (il 24%) ha accumulato più di 10 minuti di ritardo. A causare i ritardi, ha fatto sapere Trenord, sono stati, fra l'altro, il bisogno di diminuire la velocità per motivi di sicurezza e l'aumento dei passeggeri (che hanno richiesto più tempo per salire e scendere).

- Maltempo, Fs: "Ritardi tra i 15 e i 90 minuti causa neve e ghiaccio"
- 1 febbraio: freddo e neve, ma il peggio deve ancora venire
- Meteo Brescia: mercoledì 1 febbraio 2012
- Sul Nord Italia incombe il grande gelo del Buran siberiano


I treni per Saronno provenienti da Lodi hanno accumulato ritardi medi di 20-25 minuti, mentre alcuni treni provenienti da Pavia con destinazione Milano Bovisa hanno accumulato ritardi medi di 15 minuti.


Per limitare i disagi, sono state disposte fermate straordinarie in tutte le stazioni ad alcuni treni sulle linee per Pavia e Lodi. Già dalla notte scorsa Trenord ha attivato le procedure previste in caso di neve: treni tenuti accesi e riscaldati tutta la notte, potenziamento del presidio nei depositi di manutenzione, rafforzamento dei turni del personale. Lo stato di mobilitazione proseguirà fino alla fine dell'allerta meteo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: a Brescia 186 casi e 17 morti, i nuovi contagi Comune per Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento