Cronaca

Nubifragi, alberi caduti e strade come fiumi: la conta dei danni nel Bresciano

Lunga domenica di maltempo in tutta la provincia: ecco cosa è successo nel Bresciano. Sul Sebino arriva la Sarneghera, in città un albero cade e distrugge due auto. Blackout nell'Ovest e in Franciacorta

Alberi caduti, strade e cantine allagate, perfino gli stand del Busker Festival che “volano” dritti nelle acque del Sebino, o l’asfalto che si “apre” con una profonda crepa in terra lumezzanese. Una lunga domenica di maltempo, e in tutta la provincia: nel Bresciano si contano i danni. Per fortuna, nessun ferito. In tutta la giornata, fino alle 18, i Vigili del Fuoco sono stati chiamati a intervenire quasi un centinaio di volte.

La pioggia ha cominciato a cadere di primissima mattina. I primi interventi sul Sebino, e già all’alba: i tombini non reggono, le strade si allagano e gli scantinati pure. Secondo temporale poco prima delle 11: sulla sponda bergamasca si scatena la Sarneghera, il forte vento caratteristico del lago d’Iseo. Gli stand del Busker Festival di Sarnico sono letteralmente volati in acqua.

Alberi caduti: se ne contano a decine. A Palazzolo una pianta è caduta in pieno centro, tra Piazza Mazzini e Via Romana: i Vigili del Fuoco hanno dovuto anche spegnere un incendio. Quattro ore di blackout in paese. Una situazione che si è replicata in Franciacorta: anche a Castegnato la luce in certe zone è mancata per quasi tutta la mattina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubifragi, alberi caduti e strade come fiumi: la conta dei danni nel Bresciano

BresciaToday è in caricamento