Domenica, 21 Luglio 2024

"Brescia come l'Emilia Romagna": in poche ore è caduta la pioggia di un mese

Danni per milioni di euro

In poche ore è caduta l'acqua di un mese e più. Una vera "bomba" che si è scatenata su Brescia e l'hinterland cittadino e dintorni: da Rezzato a Nave, da Caino (nel video) a Castelmella estendendosi fino a tutta la Valle del Garza, compresa Lumezzane, e ancora verso sud a Capriano del Colle. Oltre ovviamente alla città, dove per dimensioni si sarebbero registrati i danni più consistenti: strade come fiumi, intere vie allagate, l'acqua a bordo di autobus e nelle case, negli uffici, in metropolitana, perfino in università e all'istituto superiore Abba Ballini, automobili bloccate nei sottopassi (come nella foto di Al Lavoro con Brescia), persone intrappolate negli edifici.

I danni nell'hinterland

Non è andata meglio dei dintorni, dove la conta dei danni è ancora in corso. A Rezzato è crollato l'argine di un parcheggio, affacciato sull'ex statale, coinvolgendo diverse automobili: a Nave e Caino sono tracimati fiumi e torrenti, invadendo le strade e le case. Si segnalano poi crolli e smottamenti: anche il centro di Castelmella per ore è stato completamente allagato. Sono a centinaia i video pubblicati sui social che testimoniano la "mattanza" temporalesca di mercoledì: "Brescia come l'Emilia Romagna?", si chiede preoccupato chi pubblica post e video.

Quanto ha piovuto mercoledì

I dati resi noti dall'associazione Meteopassione.com rendono bene l'idea della furia del maltempo: la località che ha registrato il maggior accumulo in provincia di Brescia è Caino, con 145 millimetri di pioggia caduta, di cui 107 mm in meno di un'ora (l'equivalente di 107 litri di acqua per metro quadrato). Seguono Nave con 81,3 mm, Brescia (rilevamento di Chiesanuova) con 80 mm, Lumezzane con 76,7 mm, Castelmella con 76,2 mm, Capriano del Colle con 71,1 mm.

Video popolari

BresciaToday è in caricamento