La montagna torna a far paura: frane e smottamenti, chiuse 3 strade

Il maltempo non perdona: in Valle Camonica strade chiuse a Cedegolo, Darfo e Malonno. E' qui che sono venuti giù dalla montagna 400 metri cubi di materiale

La paurosa frana di Malonno

Il violentissimo acquazzone che si è abbattuto in tutta la provincia ha provocato ingenti danni soprattutto in Valle Camonica. Qui, stando alle prime rilevazioni, nella notte tra martedì e mercoledì sarebbero caduti tra i 7 e i 10 centimetri d'acqua: basta questo a immaginare la portata della “bomba d'acqua” che in poche ore è caduta dal cielo.

Sono infatti tre le strade chiuse al traffico fino a nuovo ordine causa frane e caduta massi, in tre Comuni diversi. Oltre a questo, si segnalano cantine e fattorie allagate, conseguenza di alcuni torrenti che sono esondati per via della troppa pioggia. Nelle prossime ore sono attesi i sopralluoghi dei tecnici di Provincia e Regione per programmare la riapertura delle strade.

Strade chiuse a Cedegolo e Darfo

In ordine alfabetico, a Cedegolo è stata chiusa la strada per la frazione di Isola: qui nella notte sono venuti giù diversi metri cubi di rocce e massi. Come detto, i primi sopralluoghi per il ripristino sono attesi per la mattinata di giovedì. A Darfo Boario Terme è stata chiusa la Strada della Valle: i massi caduti dalla montagna hanno raggiunto perfino il torrente. Il sindaco ha disposto ordinanza di chiusura del tratto.

Disastro anche a Malonno

E' andata ancora peggio a Malonno, in località Durna: qui la montagna ha franato mercoledì mattina poco dopo le 11. Dal versante sarebbero scesi fino a 400 metri cubi di materiale: fortunatamente in quel momento non passava nessuno, dunque nessun ferito. Sarebbe stata una tragedia inevitabile. Il tratto interessato dal disastro è la strada comunale che da Durna sale fino alle frazioni di Moscio, Nazio e Odecla.

Non sono completamente isolate, ma quasi: per i residenti ci vorrà un po' di pazienza. Non è la prima volta che succede: anche qualche anno fa la stessa strada era stata “vittima” di una violenta frana. Come già per Cedegolo, è in queste ore che sono attesi i sopralluoghi dei tecnici. Per tutta la giornata la situazione è stata monitorata dai Vigili del Fuoco e dalla Protezione Civile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • "Oltre 2300 in terapia intensiva, governo pronto al nuovo lockdown in Italia"

  • Tentato suicidio a scuola: ragazzina si butta dal balcone

  • Coprifuoco in tutta la Lombardia, ok del governo: dalle 23 stop attività e spostamenti

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Autocertificazione covid Lombardia: modulo da scaricare Ottobre 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento