Cronaca

La tragedia in un istante: scivola e batte la testa, muore una donna

Tragedia a Malegno, in Valcamonica: la pensionata 78enne Domenica Fedriga ha perso la vita dopo aver battuto la testa sui sassi del fiume Oglio. Ha perso l'equilibrio lungo il sentiero, è precipitata per oltre 3 metri

Foto d'archivio

La tragedia in un istante: un'improvvisa perdita di equilibrio, la brusca caduta nel fiume, la testa che picchia sui sassi. A perdere la vita Domenica Fedriga, pensionata 78enne di Malegno, morta nel tardo pomeriggio di giovedì, caduta nelle gelide acque del fiume Oglio che erano passate da poco le 19.

Il terribile incidente in zona Lanico, non lontano dal ristorante “La Vecchia Hosteria”. Qui la donna avrebbe subito il colpo fatale. Stava risalendo il sentiero, costeggiando il fiume: da casa sua, a poche decine di metri, stava raggiungendo gli orti all'aperto che anche lei amava curare.

Camminando sarebbe scivolata, precipitando di sotto: un volo di quasi tre metri, nel vuoto, prima di toccare terra ma nelle acque del fiume. Avrebbe sbattuto la testa, potrebbe essere morta sul colpo. La corrente dell'Oglio l'ha trascinata per oltre un centinaio di metri.

Il corpo senza vita dell'anziana donna è stato ritrovato incastrato in un'ansa: se ne sarebbero accorti alcuni passanti. Inutili i tentativi di rianimarla: Domenica Fedriga era già morta. Si esclude anche l'ipotesi del malore. Non è ancora stata comunicata la data dei funerali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tragedia in un istante: scivola e batte la testa, muore una donna

BresciaToday è in caricamento