rotate-mobile

Velista alla deriva soccorso in mezzo alla tempesta: onde alte più di 2 metri

Soccorso velista alla deriva nella tempesta

Velista alla deriva soccorso nell'alto lago dalla Guardia Costiera, con condizioni meteo proibitive. L'allarme è stato lanciato intorno alle 19 di giovedì: la richiesta di soccorso da parte di un velista che, partito nel pomeriggio dal porto di Garda con destinazione Navene, all'altezza del castello di Malcesine - in piena oscurità, con lago molto mosso e pioggia battente - ha avuto un problema al motore ausiliario, che non gli permetteva più di governare la barca.

Il salvataggio

La Guardia Costiera ha inviato sul posto la motovedetta CP703, non senza difficoltà viste le onede alte anche più di due metri: raggiunto il diportista, che era in buone condizioni e sempre rimasto in contatto con la sala operativa, l'equipaggio dell'unità Sar (Search and Rescue) ha provveduto ad "agganciare" la barca a vela e a trasportarla verso riva, agganciandola a una boa e a mettere in salvo il velista.

Decisivo per il salvataggio è stato lo smartphone che il diportista aveva con sé, grazie al quale ha potuto condividere la propria posizione e mantenere un contatto costante con la centrale operativa.

L'appello

"E' fondamentale - fa sapere la Guardia Costiera - prima di intraprendere navigazioni, verificare sempre le condizioni dell'unità sia per quanto riguarda l'efficienza del motore, sia per la presenza delle dotazioni di soccorso previste. Ma soprattutto è necessario sempre controllare le previsioni meteorologiche, ormai molto attendibili e facilmente consultabili da siti internet o da app meteo, al fine di evitare inutili rischi come quello corso nella serata di venerdì".

Video popolari

BresciaToday è in caricamento