menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Traffico di hashish nell'Alto Garda: trentenne arrestato dai carabinieri di Riva

A seguito degli sviluppi dell'operazione anti-droga 'Marrakech 2012', è finito in manette un trentenne di nazionalità albanese residente a Malcesine

Un trentenne albanese residente a Malcesine, è stato arrestato dai carabinieri di Riva del Garda nell'ambito dell'operazione antidroga 'Marrakech 2012', condotta nei mesi di aprile e maggio e che aveva portato all'individuazione di una presunta banda di marocchini impegnata in un traffico di hashish dal Marocco all'Alto Garda.

Secondo l'accusa, Cenia Klodian, giardiniere presso un grande albergo di Malcesine, acquistava dal presunto capo clan di Riva del Garda ingenti quantitativi di hashish e li rivendeva ai giovani clienti, generalmente kite-surfer tedeschi e olandesi, soprattutto in questo periodo di inizio estate.

Dal momento che il presunto fornitore svolgeva la professione di cameriere a Limone sul Garda, l'arrestato albanese - per eludere qualsiasi controllo - si recava ad acquistare lo stupefacente sull'opposta sponda del lago direttamente con il servizio di traghetto.

Nel corso dell'operazione, un pizzaiolo marocchino quarantenne, presunto acquirente del giardiniere albanese, è stato denunciato perché trovato in possesso di 5.000 euro in contanti e 20 grammi di marijuana.

Nel complesso l'operazione 'Marrakech 2012', coordinata dal sostituto procuratore di Rovereto Fabrizio De Angelis, ha portato all'arresto di sette persone, alla denuncia di altre 14 e al sequestro di quattro kg di hashish.


(fonte: Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento