Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Sorpresi a rubare una moto, padre e figlio aggrediscono i carabinieri

Sono stati arrestati per tentato furto e resistenza a pubblico ufficiale

LAGO DI GARDA. Stavano cercando di rubare una Honda Hornet durante il giorno di Ferragosto, quando sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di Malcesine. Si tratta di padre e figlio, rispettivamente di 42 e 21 anni e residenti nel cuneese, sorpresi nel tardo pomeriggio di mercoledì in via Gardesana Centro. 

I due, secondo quanto riferito dall'Arma, avevano già tolto la carena per cercare di avviare la motocicletta, quando sono stati scoperti. Hanno allora cercato di darsi alla fuga mediante un'altra Honda Hornet a cui era stata applicata una targa falsa, ma sono stati bloccati nonostante la forte resistenza, grazie anche all'intervento di altri militari di Malcesine, arrivati in supporto dei colleghi. 

La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario, mentre la moto con targa falsa, unitamente ad altro materiale tra cui anche arnesi da scasso, è stata sottoposta a sequestro. I due sono stati arrestati sia per il tentato furto della moto sia per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, nonché deferiti per il reato di falsità materiale commessa da privato.

Dopo aver trascorso la notte in camera di sicurezza, gli arrestati sono stati accompagnati innanzi al giudice, il quale ha convalidato i provvedimenti e disposto i domiciliari per il padre e obbligo dimora nel luogo residenza (con permanenza domiciliare dalle 20 di sera alle 7 di mattina) per il figlio. 

Fonte: Veronasera.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a rubare una moto, padre e figlio aggrediscono i carabinieri

BresciaToday è in caricamento