Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Ruba una carta di credito e preleva 1.000 euro: alle sue spalle ci sono i carabinieri

Vittima del furto una turista tedesca

Un 62enne bresciano è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Malcesine per l'indebito utilizzo di una carta di credito, che risultava rubata ad una turista tedesca al mercato settimanale del comune gardesano. 

Dal momento che nelle due settimane precedenti, dopo un lungo periodo di calma, fra le bancarelle avevano ripreso a registrarsi furti di portafogli, i militari hanno deciso di mescolarsi fra turisti e clienti, intuendo che l'evento era tornato ad essere preso di mira dai borseggiatori. Sabato mattina, hanno quindi cercato di individuare le persone il cui atteggiamento destava i maggiori sospetti, fino a quando non hanno notato il 62enne che indugiava un po' troppo nei pressi di un banco di abbigliamento femminile. 

L'uomo è stato così tenuto d'occhio con discrezione, poi è stato visto allontanarsi repentinamente dal mercato: mentre lasciava l'area più affollata, ha indossato una mascherina chirurgica ed un cappellino, attirando così ancor di più l'attenzione delle forze dell'ordine. Si è quindi diretto a uno sportello bancomat, dove ha effettuato un prelievo leggendo il codice da un foglio di carta tenuto insieme alla tessera. È stato a quel punto che i carabinieri si sono qualificati e hanno fermato il sospettato, il quale avrebbe cercato di disfarsi della carta gettandola a terra.

Sottoposto a perquisizione personale, l’uomo è stato trovato in possesso di mille euro in contanti, appena prelevati. I successivi accertamenti hanno permesso di stabilire che la carta era stata rubata poco prima al mercato a una turista tedesca, alla quale è stata poi restituita insieme al denaro prelevato. 

Gravato da numerosi precedenti specifici, il 62enne è stato tratto in arresto per indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito e di pagamento: il fatto è stato comunicato al pm di turno della Procura di Verona, la dottoressa Valeria Ardito, che ha disposto il fermo in camera di sicurezza, in attesa del processo per direttissima programmato per lunedì. All'esito dell'udienza, il giudice Francesca Cavazza ha convalidato il provvedimento senza disporre alcuna misura cautelare ed ha rinviato il processo.

Nel frattempo i carabinieri di Malcesine stanno verificando se anche i furti delle settimane precedenti possano essere riferiti al 62enne bresciano.

Fonte: Veronasera.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba una carta di credito e preleva 1.000 euro: alle sue spalle ci sono i carabinieri
BresciaToday è in caricamento