Cronaca Gardone Val Trompia / Magno

Rapina in casa da incubo: anziana legata, picchiata e minacciata con un coltello

La vittima è una 73enne di Magno, frazione di Gardone Val Trompia. I malviventi, pare fossero in due, si sono introdotti in casa, l'hanno minacciata con un coltello e poi l'hanno legata e picchiata

Una rapina da incubo che avrebbe potuto tramutarsi in una tragedia, quella andata in scena nel pomeriggio di Pasqua a Magno, frazione di Gardone Val Trompia. La vittima è infatti una donna di 73 anni, che vive da sola: i malviventi, dopo essersi introdotti nella sua abitazione, l'hanno legata e minacciata con un coltello. Non solo: l'avrebbero anche picchiata per obbligarla a dire loro dove si trovavano contanti e gioielli.

I ladri, pare fossero in due, hanno agito indisturbati, in pieno giorno: nessuno infatti si sarebbe accorto di nulla. A dare l'allarme è stata la stessa anziana: arraffato il bottino - circa 2000 euro e una collana - i due banditi sono fuggiti, lasciando l'anziana a terra.  Una volta che è riuscita a liberarsi, la 73enne è corsa dai vicini per chiedere aiuto: sul posto di sono precipitate le ambulanze e i carabinieri.

Per l'anziana un forte shock e diversi traumi, per fortuna non di grave entità: è stata trasportata al Civile di Brescia per le cure del caso e la prognosi è di 14 giorni. Non ancora identificati i due malviventi, fuggiti ben prima che sul posto arrivassero i militari. Indagini in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in casa da incubo: anziana legata, picchiata e minacciata con un coltello

BresciaToday è in caricamento