Violenza sessuale su due sorelline di 8 anni: condannato maestro bresciano

Condannato a 5 anni e 4 mesi il maestro bresciano, insegnante di sostegno residente in Valle Sabbia, accusato di violenza sessuale aggravata

Foto d'archivio

E' stato condannato a 5 anni e 4 mesi di carcere il maestro bresciano di 48 anni, residente in Valle Sabbia, accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti di due sorelline disabili di appena 8 anni, mentre le seguiva come insegnante di sostegno. I fatti risalgono a poco più di un anno fa: era infatti ottobre quando venne arrestato dai carabinieri della compagnia di Salò, che si occuparono delle indagini.

A seguito della denuncia dei genitori, che avevano raccolto la testimonianza di una delle due bimbe, a scuola erano state installate delle telecamere nascoste. Grazie alla tecnologia il maestro era stato colto in flagranza di reato, mentre molestava e palpeggiava la sorella della bambina che già aveva raccontato tutto ai genitori. In tempo reale era scattato il blitz dei carabinieri.

Sospeso per sempre dall'insegnamento

Arrestato e trasferito in carcere, e poi ai domiciliari, il maestro ha ammesso le sue colpe: sospeso dall'insegnamento, non potrà più mettere piede in una scuola come docente. Insegnante di sostegno, si era sempre occupato di bambini disabili e in difficoltà. In passato altre voci avevano oscurato il suo passato, in un altro istituto, ma non erano mai state confermate dalle indagini.

Il maestro è già stato inserito in un programma di riabilitazione. In questi giorni la condanna a 5 anni e 4 mesi per violenza sessuale aggravata. Avrebbe palpeggiato prima una bambina, e poi l'altra, a pochi giorni di distanza. Nel secondo caso è stato beccato dalle telecamere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Il dramma di mamma Mara, uccisa a bastonate: aveva una bimba di 5 anni

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento