rotate-mobile
Cronaca Castegnato

Ubriaco fradicio al mattino: "Mi hanno aggredito, ora mi vendico col machete"

Mattinata di follia in paese

“Mi hanno aggredito, ho un machete in mano e adesso mi vendico”. Questo il contenuto della inquietante chiamata fatta al numero unico per le emergenze verso mezzogiorno di sabato 11 febbraio: la telefonata è scattata da Castegnato e in pochi minuti sul posto sono arrivati i carabinieri e due ambulanze.

Una volta giunti in via Trebeschi, i militari hanno trovato un uomo in stato di forte alterazione: tra le mani, per fortuna, non aveva la grossa lama. Ai militari avrebbe raccontato che era appena stato disarmato da una pattuglia della polizia locale, ma - stando a quanto poi appurato - i vigili non sarebbero mai intervenuti: l’uomo si sarebbe quindi inventato tutto di sana pianta.

In preda ai fumi dell’alcol si era immaginato prima di essere stato aggredito in strada da due persone, poi di aver impugnato un machete per "vendicarsi". La mattinata di follia alcolica è finita in ospedale, dove l'uomo è stato accompagnato, a bordo di un’ambulanza, per smaltire la colossale sbronza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco fradicio al mattino: "Mi hanno aggredito, ora mi vendico col machete"

BresciaToday è in caricamento