La macelleria? Un furgone in mezzo alla strada: multati per oltre 3.000 euro

Il blitz della Polizia Locale: nei guai una macelleria di Via Valcamonica a Brescia, multe per oltre 3mila euro. Vendevano carne di pecora in mezzo alla strada

Foto d'archivio

Multa salatissima per una macelleria di Via Valcamonica a Brescia: i titolari sono stati sanzionati per oltre 3mila euro. Gli agenti della Polizia Locale li hanno infatti beccati mentre vendevano capi ovini all'aria aperta, senza rispettare le norme di corretta conservazione dei cibi: gli accertamenti di Ats hanno comunque permesso di verificare che la carne fosse in buono stato e dunque tracciata e commestibile, ma questo non ha evitato il meritato “multone”.

Si tratta di un negozio con servizio di “macelleria islamica” gestito da egiziani: lunedì pomeriggio, non appena è arrivata la merce, avrebbe allestito questo mercatino all'aria aperta, in cui sarebbero stati messi a disposizione dei clienti più di un centinaio di capi ovini, appena trasportati in città a bordo di un furgone con refrigeratore.

Viavai sospetto, scattano i controlli

Insospettiti dal viavai di auto, gli agenti sono intervenuti: alla vista della macelleria a cielo aperto sono scattati i controlli più approfonditi, coinvolgendo appunto anche i tecnici e i medici di Ats, l'Agenzia di tutela della salute di Brescia. In tutto sono stati temporaneamente sequestrati e controllati circa una sessantina di capi: poi, come detto, riconsegnati ai titolari del negozio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo ne erano già stati venduti almeno una quarantina. Diverse le sanzioni commutate ai proprietari della macelleria: dall'esposizione non consentita alla mancata refrigerazione delle carni, al momento della vendita (pare infatti che la cella frigorifera del furgone fosse stata spenta). La carne ora è stata trasferita nelle celle del negozio, e rimessa in vendita come da norma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

  • Shampoo e docciaschiuma, fa il bagno nella fontana della piazza

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento