Lune di Teatro: la rassegna teatrale della Valtenesi per l'estate 2012

Dal 15 giugno nuovo appuntamento con Lune di Teatro, la rassegna teatrale estiva della Valtenesi giunta quest'anno alla dodicesima edizione. L'assessore Silvia Razzi: "Un patrimonio culturale di inestimabile valore"

Il paesaggio si fa scenografia, accoglie e fa incontrare la gente intorno alle storie. Lune di Teatro, 12 anni dopo, la rassegna teatrale estiva della Valtenesi, 13 diversi spettacoli e 17 date, dal 15 giugno al 4 agosto, da Polpenazze a Moniga, da Padenghe a Manerba, nessuno escluso, tutti coinvolti. Per una cura della cultura che nasce dal territorio, lo coltiva, fa crescere nuovi interessi, nuove aggregazioni, e tutta la voglia di condividere racconti e storie con la comunità intera, uno strumento a questo punto davvero utile nel condividere luoghi, panorami, paesaggi. Spettacoli teatrali di qualità, un linguaggio immediato e fruibile, mai banale e mai scontato, i ragazzi del Teatro Viandante, la scuola teatrale della Valtenesi, e gli ospiti da Vicenza, La Spezia, Venezia, Empoli e Parma.

“L’offerta culturale di un territorio – spiega infatti Silvia Razzi, assessore alla Cultura e al Turismo della Provincia di Brescia – rappresenta un patrimonio di inestimabile valore che le istituzioni hanno il compito di coltivare, supportando tutte quelle manifestazioni che sono in grado di creare occasioni di autentico scambio. Lune di Teatro nasce da e per il territorio nel quale si svolge, e ha le proprie radici, per una visibilità unica e compatta, la rappresentazione di sette diversi territori sotto un’unica effige, la Valtenesi, una mentalità che è sinonimo di futuro”.

IL PROGRAMMA COMPLETO DEGLI SPETTACOLI

Numeri e merito, nel diffondere la cultura, anche nei momenti di crisi. “Impiegare il proprio tempo in maniera creativa e collettiva – aggiunge il direttore artistico Fausto Ghirardini – e lavorare sui giovani, anche per preparare il pubblico del teatro di domani. Uno spirito stimolato e attratto, un lavoro che crea utenza e crea interesse. L’occasione di agire in prima persona, con la pratica di fare teatro sul territorio”.

Oltre 200 spettatori di media, e un successo crescente, anno dopo anno: peccato che, come ci fanno notare gli organizzatori, gli sponsor ancora scarseggiano (fatta eccezione per RIFRA Masterbatches) e scarseggiano pure le strutture: “E’ vergognoso che né a Desenzano, né in Valtenesi, non esista un buon teatro al coperto”. Ci si affida allora al tempo atmosferico, sperando che la pioggia stavolta non giochi brutti scherzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Travolta e investita da un camion sulle strisce pedonali: donna muore sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento