Cronaca

In classe un bambino con la scabbia: a scuola scoppia la polemica

Un caso di scabbia in una scuola elementare di Lumezzane: la lettera consegnata ai genitori scatena il caos all'istituto di Piatucco intitolato ai caduti della patria

Giovane studente con la scabbia? A Lumezzane scoppia il caso. Lo scrive Bresciaoggi: dell'eventualità di un contagio non si parla, ma poco prima della chiusura per le vacanze natalizie gli alunni della classe quarta dell'istituto di Piatucco hanno ricevuto una lettera da consegnare ai genitori, in cui si raccomandava alle mamme e ai papà “di monitorare i propri figli per 6 settimane, e di non sottovalutare eventuali segnali, ma di rivolgersi al pediatra di fiducia al minimo sospetto”.

Il riferimento è appunto alla possibilità di aver contratto la scabbia, “una malattia che si trasmette per contatto il cui primo sintomo è un forte prurito, soprattutto notturno”. Non ci sono notizie più precise, se non che è la stessa dirigente, ancora nella lettera, a specificare di come “si è venuti a conoscenza di un caso di scabbia all'interno del plesso”.

A quanto pare a un bambino a una bambina di classe quarta, gli unici a cui sarebbe stata consegnata la lettera. Motivo per cui i genitori sarebbero già sul piede di guerra, lamentando la mancata trasparenza da parte della dirigenza scolastica oltre a qualche difetto di comunicazione. E sarebbero già programmati vari incontri con la preside.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In classe un bambino con la scabbia: a scuola scoppia la polemica

BresciaToday è in caricamento