rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca Lumezzane / Piazzale Piscine

Costi dell'energia alle stelle, la piscina chiude sabato pomeriggio e domenica

Succede in un comune del Bresciano

I prezzi delle energie schizzati alle stelle e il conseguente aumento esponenziale delle bollette di luce e gas non hanno lasciato molte alternative ai gestori della piscina comunale di Lumezzane: dopo un’estate di aperture praticamente no stop - sfruttando totalmente l'energia prodotta dai pannelli solari -  le vasche resteranno chiuse per buona parte del weekend. Niente corsi, né nuoto libero, quindi dopo le 12 di sabato: l’impianto - gestito da Albatros, azienda speciale del comune - riaprirà ogni lunedì mattina.

“Le bollette sono aumentate di circa il 350- 370% - fanno sapere i gestori - e per contenere i consumi non avevano altre alternative, dato che abbiamo deciso di non aumentare i costi dei corsi e degli ingressi".

Il giro di vite- al momento - riguarda solo il nuoto libero con lo stop alle bracciate tra le corsie della piscina per buona parte del weekend. Questi i nuovi orari: da lunedì a venerdì l'impianto resterà aperto dalle 12 alle 19.15, ma dalle 14 alle 16 potranno accedere in vasca solo gli abbonati; mentre il martedì mattina si potrà nuotare anche dalle 9.30 alle 11. Il sabato, come detto, impianto aperto dalle 9 alle 12.

Nulla è cambiato invece per quanto riguarda i giorni infrasettimanali: sono ripresi regolarmente tutti i corsi di nuoto per gestanti, bambini, ragazzi e adulti e i corsi di fitness: "Abbiamo molte iscrizioni, il livello di affluenza è addirittura maggiore al periodo pre-covid", fanno sapere da Albatros.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costi dell'energia alle stelle, la piscina chiude sabato pomeriggio e domenica

BresciaToday è in caricamento