Calci e pugni, maxi rissa tra ragazzini in piazza: "Mai vista tanta violenza"

Oltre una ventina i partecipanti al pestaggio andato in scena mercoledì pomeriggio nella frazione Sant’Apollonio di Lumezzane.

Foto d'archivio

Una rissa tra ragazzini in pieno giorno e sotto gli occhi di tutti: sarebbero volati calci, spintoni, pugni e pure minacce pesanti. C’è chi, tra i partecipanti, avrebbe detto di essere armato. Lo si sente nei video che circolano in rete e su Whatsapp, ma non ci sono riscontri, al momento.

Tutto è accaduto a Lumezzane, nella frazione Sant’Apollonio, mercoledì pomeriggio. La scena, che pare tratta da un film americano, si è svolta tra piazza Portegaia e piazza Paolo VI. Urla, botte, insulti e inseguimenti a piedi che hanno inevitabilmente attirato l’attenzione dei commercianti e dei residenti.

Volti insanguinati

E c’è chi non è rimasto a guardare, ma ha provato a intervenire per riportare il branco di giovanissimi alla calma. "Ho visto una marea di ragazzini che litigavano animatamente: saranno stati più di 20, così sono uscita dal negozio e ho chiesto cosa stesse succedendo - ci racconta una donna che lavora nella gelateria di piazza Portegaia- . Poi uno di loro si è girato verso di me: aveva la bocca completamente insanguinata e mi ha detto, con tono minaccioso, di farmi gli affari miei. Al quel punto mi sono ritirata e ho chiamato i carabinieri”.

All’arrivo dei militari, però, in piazza non c’era più nessuno. Le indagini sono ovviamene in corso e i carabinieri lavorano nel massimo riserbo. L’attenzione è focalizzata sulle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza della banca situata nella piazza, che avrebbero ripreso l’intera sequenza del pestaggio. E non solo: stando al racconto di altri testimoni, c’era chi picchiava, incitato dal gruppo, e pure chi filmava tutto con il proprio smartphone. 

Inaudita violenza

"Erano tantissimi, arrabbiati e violenti - spiega ancora la commerciante -. Sono 20 anni che lavoro in questa piazza, la gelateria è aperta anche nelle ore serali e notturne, ma non avevo mai assistito a una scena così violenta”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come detto a far luce sulla vicenda, che ha indignato buona parte della comunità, saranno i carabinieri, che ora stanno raccogliendo le testimonianze e cercando di risalire all'identità di tutti i partecipanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Coronavirus, Crisanti: "Vi spiego perché il Natale può essere un'opportunità"

  • Incubo coronavirus: 237 casi a Brescia, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Terribile incidente: precipita elicottero, morto dirigente d'azienda

  • Coronavirus, 177 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento