Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Lumezzane

Furto in piadineria, scappa dai carabinieri e si rompe il femore

Si è gettato dal balcone e si è rotto un femore

L'allarme è stato lanciato venerdì sera intorno a mezzanotte, per un furto in corso al locale “La Piadineria” di Via Monte Suello a Lumezzane. In pochi attimi sul posto sono arrivati i carabinieri di Concesio, che hanno trovato una coppia di malfattori impegnati a rovistare nel registratore di cassa. Alla vista dei militari si sono dati alla fuga: uno dei due è riuscito a scappare, l'altro invece si è lanciato da un balcone e si è rotto il femore.

A quanto pare gli stessi proprietari del locale hanno chiamato il 112. I malviventi hanno forzato la porta d'ingresso, e dopo aver acceso le luci cercavano di fare man bassa dei contanti presenti in cassa. Come detto, all'arrivo dei carabinieri hanno provato a fuggire, rifugiandosi sul balcone (al primo piano) di un'abitazione confinante.

In ospedale con il femore fratturato

E' da qui che si sono lanciati sulla strada: mentre uno dei due riusciva a dileguarsi indenne, l'altro a causa della caduta rimaneva immobile e dolorante sul selciato. E' stato soccorso da un'ambulanza e trasferito in ospedale al Civile: qui i medici gli hanno riscontrato una frattura del femore, con prognosi di 90 giorni. E' stato identificato dai carabinieri e subito denunciato: si tratta di un 36enne originario della provincia di Modena, pluripregiudicato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto in piadineria, scappa dai carabinieri e si rompe il femore

BresciaToday è in caricamento