Lumezzane: 76enne uccide la moglie, poi tenta il suicidio

Vittima dell'omicidio è Natalia Baldini. Il marito, Bruno Caprioli, è ora ricoverato all'ospedale Civile di Brescia

Carabinieri sul luogo dell’incidente © Bresciatoday.it

LUMEZZANE. A poche ore di distanza dall’omicidio-suicidio a Lonato (tra le vittime anche una ragazza di 18 anni), un nuovo dramma scuote la provincia di Brescia.

Verso le 6 di mercoledì mattina, in un'abitazione di via Martiri della Liberà, un uomo di 76 anni (Bruno Caprioli) ha ucciso a coltellate la moglie 70enne (Natalia Baldini), poi ha cercato di togliersi la vita ingerendo dei farmaci.

L’uomo, che pare soffra da tempo di depressione, è attualmente ricoverato all’ospedale Civile di Brescia. E' stato lui stesso ad avvertire il figlio, che - disperato - ha subito chiamato i soccorsi, ma per Natalia Baldini non c'è stato nulla da fare. Indagano i carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento