Cronaca

Lumezzane: sconcerto per la scomparsa di "Roby" Toninelli

Lumezzane si è stretta intorno alla famiglia di Roberto Toninelli, il meccanico di 47 anni che si è tolto la vita venerdì pomeriggio al centro commerciale Arcadia

Un messaggio d'addio lasciato da un amico

LUMEZZANE. Dolore e sconcerto hanno accompagnato l’addio a Roberto Toninelli. Nel pomeriggio di ieri, domenica 10 gennaio, la comunità lumezzanese ha gremito la chiesa di San Rocco, stringendosi intorno alla famiglia del 47enne che si è tolto la vita lo scorso venerdì pomeriggio impiccandosi nel parcheggio del centro commerciale Arcadia. 

Roberto lavorava all’officina Autoferrari di via Triumplina a Brescia ed era molto conosciuto e amato in paese: il suo gesto ha lasciato tutti senza parole. In tanti hanno lasciato toccanti messaggi d’addio sulla pagina Facebook dell'uomo. C’è chi ha scritto “Ciao Roby” sulla sabbia e poi ha postato la foto e chi ha espresso il suo sgomento, rendendo pubblico l’affetto e la stima nutriti nei suoi confronti: "Riposa in pace amico mio", "Ci mancherai", "Mi dispiace tanto Roby. Una preghiera", "R.i.p mitico Roby", "Da piccoli siamo cresciuti insieme a te, era bello vederti felice su fb. Riposa in pace, sarai sempre nel mio cuore". E un altro amico aggiunge: “Sono qui per salutarti, mi mancherai… Ti capisco e non ti critico come altri… Dico solo che quando anche loro proveranno a toccare il fondo capiranno ..... Io lo so bene quindi ti mando un grande saluto... Ciao, ti voglio bene”.

Un pensiero e un abbraccio non potevano non andare alla famiglia di Roberto, che lascia la moglie Elena - con la quale era sposato da quasi 20 anni - i giovani figli Alice ed Enrico, i genitori Luigina e Lorenzo, e due fratelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lumezzane: sconcerto per la scomparsa di "Roby" Toninelli

BresciaToday è in caricamento