Miasmi dal torrente, odore nauseabondo in paese: malori tra i residenti

E successo lunedì mattina a Lumezzane, in località Faidana. Sul posto sono intervenuti i tecnici dell’Arpa e i vigili del fuoco per prelevare campioni e capire le cause dell’odore

Allarme odorigeno a Lumezzane, in località  Faidana. Sotto accusa il fiume Gobbia che scorre proprio accanto alla zona industriale. Nella mattinata di lunedì l’aria si è fatta davvero irrespirabile, tanto che i residenti si sono barricati in casa, con finestre e porte rigorosamente chiuse, e alcuni dipendenti delle ditte hanno abbandonato il posto di lavoro.

Qualcuno ha lamentato lievi problemi respiratoti e bruciori alla gola, ma per fortuna per nessuno si è reso necessario il ricovero in ospedale. Tutto a causa di un odore acre che si è levato dal corso d’acqua in mattinata. Dopo pranzo la puzza sarebbe diventata insopportabile ed è scattato l’allarme.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Lumezzane e i colleghi del nucleo batteriologico, chimico e radiologico di Brescia, oltre ai tecnici dell’Arpa. La zona più colpita è risultata essere quella del cimitero: pompieri e ispettori hanno prelevato alcuni campioni, che sono stati analizzati per capire l’origine e la natura dell’eventuale sversamento.

Non è la prima volta che dal torrente si sprigiona un odore nauseabondo e insopportabile: nove anni fa erano state appositamente posizionate alcune sonde per monitorare i parametri del corso d’acqua ed, eventualmente, lanciare tempestivamente l’allarme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La causa dei cattivi odori che hanno ammorbato l’intera località è ancora tutta da chiarire e potrebbe  anche non essersi trattato di un sversamento industriale. Per saperne di più bisogna attendere qualche ora: solo gli esami effettuati dall’Arpa sui campioni prelevati chiariranno l'origine dell'episodio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Porta una sedia in giardino, gli cade sopra: carotide recisa, muore a 44 anni

  • Bonus auto, via alle prenotazioni: come ottenere l'ecobonus fino a 10mila euro

  • Tempesta nella notte: frane e fiumi straripati, paese in ginocchio

  • Lago di Garda, prurito quando si esce dall'acqua: è la "dermatite del bagnate"

  • Lombardia, primo morto Covid dopo 5 giorni: un 81enne di Lumezzane

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento