menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

"Scusi, che ore sono?", ma è una scusa: mostra il pene anche a donne e bambini

Denunciato un 43enne bresciano residente a Lumezzane: per settimane avrebbe reiterato i suoi atti osceni, anche davanti a donne e bambini

Sarebbe andato avanti per settimane, e sempre (più o meno) nello stesso posto: dava libero sfogo alle sue perversioni da esibizionista abbassandosi i pantaloni davanti alla gente, uomini, donne o bambini non faceva differenza, lasciando in bella mostra i suoi genitali. Le segnalazioni si sono ripetute nel corso delle settimane.

Da parte dei residenti, passanti, persone che se lo trovavano quasi di fronte, seminudo e intento a perpetrare i suoi atti osceni. Si avvicinava a loro fingendo di chiedere informazioni. E invece era solo una scusa per abbassarsi i pantaloni. Sembravano soltanto voci di paese, prima, ma poi sono diventate un caso vero e proprio: diverse le denunce depositate anche ai carabinieri.

Indagini e appostamenti

Intervenuti dopo aver raccolto alcune segnalazioni: i militari, grazie a un lavoro di appostamento e di raccolta di testimonianze, sono riusciti a risalire al presunto maniaco, un 43enne che abita in paese.

L'uomo è stato convocato in caserma, interrogato e denunciato: pare che messo alle strette abbia ammesso le sue responsabilità. Dovrà rispondere di atti osceni in luogo pubblico. In attesa del processo, il pervertito non si è fatto più vedere. Con buona pace di bambini e residenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento