Lumezzane: torto da una ragazza, cerca di bruciare un condominio

Un giovane 21enne è stato arrestato dai carabinieri. Il rogo è stato sventato grazie all'intervento dei condomini, allarmati dal tanfo di benzina proveniente dal pianerottolo del secondo piano, dove il ragazzo stava per appiccare le fiamme

Lo stabile di via Montegrappa

E' entrato nel condominio di via Montegrappa 80, a Lumezzane, forzando un portone. Poi, salito al secondo piano, ha cosparso il pianerottolo di benzina con l'intento di dar fuoco allo stabile.

L'odore del liquido infiammabile ha però allarmato i condomini che, usciti sulla rampa di scale, hanno messo in fuga l'uomo prima che riuscisse ad appiccare il fuoco.

Il fatto risale allo scorso 6 gennaio. Ora i carabinieri sono riusciti a rintracciare l'autore del gesto: si tratta di cittadino albanese di 21 anni, residente in un comune della Franciacorta. Nella sua auto sono stati trovati tre accendini e una tanica di benzina da 30 litri.

Sembra che il giovane volesse vendicarsi del torto ricevuto da una ragazza, fidanzata con un suo stesso parente. Il Tribunale di Brescia ne ha disposto gli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento