rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca Lumezzane

Stroncato in casa da un infarto, morto imprenditore bresciano

Paese in lutto

Sconcerto e lacrime a Lumezzane, e non solo, per l'improvvisa e prematura scomparsa dell'imprenditore Angelo Bugatti. Titolare della Valvosanitaria Bugatti di Castegnato e padre di un bimbo piccolo, si è spento nel tardo pomeriggio di mercoledì 26 aprile: aveva 55 anni. Colpito da un malore improvviso, pare un attacco cardiaco, i soccorsi sono stati, purtroppo, vani: è spirato tra le mura della sua abitazione.

La tragica notizia si è diffusa rapidamente nella cittadina industriale della Valgobbia, dove Bugatti era nato e cresciuto e dove nel lontano 1948 era sorto il primo capannone dell'azienda specializzata nella fabbricazione di valvole a sfera. Quattro anni dopo il trasferimento dell'attività a Castegnato, avvenuto nel 1984, la ditta divenne una società per azioni.

Decine i messaggi di cordoglio apparsi in rete nelle ultime ore: "Non riesco a credere di averti perso così: sento di essere più solo, provo un senso di vuoto e mi restano solo i ricordi", scrive un amico. Tantissime anche le testimonianze di vicinanza ai familiari dell'imprenditore che, oltre al figlioletto, lascia nel dolore due sorelle e i nipoti.

La salma di Bugatti riposa alla sala del commiato Benedini dove, alle 18.30 di oggi (giovedì 27 aprile) si terrà la veglia di preghiera. Il funerale alle 15 di domani, venerdì 28 aprile, nella chiesa parrocchiale di Sant'Apollonio a Lumezzane. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato in casa da un infarto, morto imprenditore bresciano

BresciaToday è in caricamento