menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luigi Castiglioni

Luigi Castiglioni

Stroncato da una malattia a soli 61 anni: le lacrime per Luigi, storico macellaio

Luigi Castiglioni si è spento nei giorni scorsi: per decenni ha gestito la storica macelleria Castiglioni di Brescia.

“Hai abbandonato questa terra e gli amici solo con il fisico, ma la tua presenza rimarrà tra noi per sempre. Ciao grande uomo, maestro indiscusso delle grépole.” Così sui social viene ricordato Luigi Castiglioni, noto macellaio di Brescia. Si è spento nei giorni scorsi, a soli 61 anni, dopo una lunga malattia che, purtoppo, non gli ha lasciato scampo. 

Per decenni ha gestito la macelleria ‘Castiglioni’ di via San Faustino, a Brescia: una bottega storica, che aveva aperto i battenti nel lontano 1922. Luigi era cresciuto dietro al bancone della salumeria, aiutando il padre e lo zio nella preparazione delle specialità culinarie della tradizione bresciana (grepole e ciccioli, ma anche il bertagnì) per poi prendere le redini dell’attività nel 1975.

Fino ad agosto del 2018, quando la storica bottega ha chiuso per sempre i battenti, ha accolto centinaia di clienti con la sconfinata gentilezza e la simpatia che lo contraddistinguevano. “Mancheranno le tue battute, le tue risate e il saper stare in compagnia”, si legge tra le centinaia di messaggi di cordoglio comparsi nelle scorse ore sulla pagina Facebook del salumiere.

Lascia nel dolore la moglie Elena e il figlio Gabriele, che ha solo 13 anni. L’ultimo saluto sarà celebrato lunedì mattina, alle 10.30, nella chiesa di San Giovanni Evangelista a Brescia. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Sport

    Super-G junior: c'è un ragazzo bresciano sul tetto del mondo

  • social

    Le vere origini della Festa della Donna

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento