rotate-mobile
Cronaca

Malore improvviso, muore sulla strada del santuario: il dramma di Luigi

La tragedia si è consumata domenica 3 settembre. Lascia una moglie e due figli

Aveva 68 Luigi Brentegani, l’uomo che domenica 3 settembre è morto, a causa di un malore, mentre stava percorrendo il sentiero dei pellegrini che da Brentino Belluno conduce al santuario della Madonna della Corona sul Monte Baldo, meta ogni anno di migliaia di fedeli e di turisti in villeggiatura sul Lago di Garda.

Una tragedia avvenuta intorno alle 9 del mattino mentre Brentegani saliva in direzione del santuario. Inutili tutti i soccorsi: il personale del 118, i carabinieri e gli operatori del Soccorso alpino non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo, stroncato da un malore.

L’addio

A piangerlo è tutta la comunità di Affi, dove l’uomo viveva con la moglie Olga e i figli Gabriele e Mirko. Tanto che il comune di Affi, su Facebook, ha voluto ricordarlo così: “Se n’è andato camminando, esattamente come diceva che avrebbe voluto fare. È successo però troppo presto. Oggi siamo in tanti, tantissimi, a piangere per la sua scomparsa. Luigi Brentegani, nostro concittadino, mancherà a tutti noi. Era una persona eccezionale, per la sua vitalità, allegria, altruismo. Per anni è stato presidente del gruppo El Cianco, poi dell’Avis provinciale. Sempre presente, sempre disponibile. È stato una nostra parte fondamentale. Ciao Luigi, hai lasciato un vuoto immenso”.

Fonte: Trentotoday.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore improvviso, muore sulla strada del santuario: il dramma di Luigi

BresciaToday è in caricamento