Diede fuoco alla moglie: agguato a colpi di pistola, ridotto in fin di vita

Forse una faida familiare all'origine dei colpi di pistola che hanno quasi ucciso Ram Mangtoo, il 58enne indiano che due anni fa avrebbe tentato di bruciare viva la moglie, a Ludriano di Roccafranca

Sangue in strada dopo un agguato (foto d’archivio)

Dopo aver cercato di dare fuoco alla moglie, almeno secondo l’accusa, se n’è tornato in patria, in India. Dove però la sua presenza a qualcuno non va giù, tanto che non appena è tornato a casa, in uno dei numerosi sobborghi a poco più di un centinaio di chilometri da Nuova Dehli, lo hanno crivellato di colpi di proiettile. E potrebbe essere stato solo un avvertimento.

La storia comincia a Ludriano, frazione di Roccafranca, circa due anni fa. Il 58enne Mangtoo Ram, in preda ad un raptus di gelosia, dopo averla picchiata avrebbe dato fuoco alla moglie, una donna di 36 anni e mamma di quattro figli.

Il movente: una tresca tra la sua sposa e un probabile cugino, di 10 anni più giovane di lei. Poi l’alcol, la rabbia: fatto sta che dopo quella notte terribile Mangtoo Ram viene arrestato, la moglie ricoverata in ospedale con gravi ustioni in tutto il corpo, lui accusato di tentato omicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento