Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

La grave malattia, poi il Coronavirus: morto l'ex sindaco Luciano Pace

Luciano Pace ha amministrato il borgo di Valvestino per 8 anni. Conosciuto in tutto l'Alto Garda - prima della pensione aveva fatto il postino a Tignale - è stato stroncato da un brutto male. Ad aggravare il quadro clinico anche il Coronovirus

Tricolore con drappo nero in segno di lutto (foto d'archivio)

Sindaco per 8 anni di Valvestino e postino, prima di raggiungere la pensione, a Tignale. Entrambe le comunità dell'Alto Garda piangono Luciano Pace. Lo storico amministratore e portalettere si è spento nei giorni scorsi, in ospedale. Da tempo lottava contro un brutto male, contro cui ha combattuto incessantemente e con coraggio. A far precipitare il suo quadro clinico anche il Coronavirus che l'ex primo cittadino avrebbe contratto in ospedale.

Aveva 72 anni, 8 dei quali trascorsi a guidare l'incantevole borgo al confine con Trentino, promuovendolo e contribuendo a farlo conoscere come meta turistica. È stato primo cittadino di Valvestino (200 abitanti in tutto) dal 1982 fino al 1990. Sportivo e appassionato di caccia, lo conoscevano in molti anche per il lavoro da portalettere che ha svolto prima di andare in pensione.

Celibe, lascia il fratello Ferdinando che ha lavorato per molti anni in Comune a Valvestino. Dopo la cremazione, l'ultimo saluto sarà celebrato nei prossimi giorni nel suo borgo d'origine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La grave malattia, poi il Coronavirus: morto l'ex sindaco Luciano Pace

BresciaToday è in caricamento