Cronaca

Muore a soli 12 anni, sotto shock familiari e amici: "Mi mancherai cuore mio"

Una tragedia che ha scioccato profondamente la comunità di Rovato, dove Luca Condò viveva con mamma Mara, papà Ivan e la sorella maggiore Valentina. L'ultimo saluto alle 16 di sabato

Il collage dedicato a Luca dagli amici

Una tragedia immensa, un intero paese in lutto: Luca Condò è morto a soli 12 anni, ucciso da un improvviso e violento attacco d'asma. Mentre a Rovato, dove il ragazzino viveva con la famiglia, si prepara per l'ultimo saluto, con un gesto di grande generosità i genitori hanno deciso di donare gli organi del loro secondogenito.

Una morte prematura, avvenuta lo scorso martedì sera. Il 12enne è stato colpito da un attacco d'asma mentre cenava con alcuni famigliari in un ristorante di Chiari. Nulla di strano per il ragazzino, affetto da problemi respiratori fin dalla nascita. Alla prima crisi, sedata con l'inalazione dell'apposito spray, è seguito un secondo violento attacco, che non gli ha lasciato scampo. 

A nulla è servita la disperata chiamata al 112 e la corsa al vicino ospedale di Chiari: ogni tentativo per salvarlo è risultato vano. Al dolore, inimmaginabile di mamma Mara, papà Ivan e della sorella 17enne Valentina, si aggiunge quello dei compagni e degli insegnanti del ragazzino, che tra pochi giorni avrebbe dovuto tonare tra i banchi delle scuole medie del paese.

Sui social tantissimi i messaggi di dolore degli amici, che gli hanno dedicato un collage, una foto e numerose frasi per ricordarlo: "Dire che mi mancherai è ancora poco, cuore mio", scrive uno di loro. E c'è chi aggiunge: "Eri il mio riferimento per tutto, piccolo uomo". In tanti sono attesi per l'ultimo saluto che sarà celebrato alle 16 di sabato nella parrocchia di Santa Maria Assunta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore a soli 12 anni, sotto shock familiari e amici: "Mi mancherai cuore mio"

BresciaToday è in caricamento