Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Le lacrime per Luca, morto mentre lavorava: era il papà di due bambini

Trovato senza vita nell’officina di famiglia

Luca Carrara, 41 anni, è morto in un tragico incidente sul lavoro a Villa d’Adda, provincia di Bergamo, nella stazione di servizio di famiglia – la 37 Car Fuel di Via delle Industrie – che era stata aperta, più di 20 anni fa, ancora dal padre Giuseppe. Stava lavorando nella piccola officina alle spalle del distributore di benzina quando, per una tragica fatalità, si sarebbe ferito al collo con un flessibile: in quel momento pare stesse tagliando una lastra di ferro, ma l’attrezzo gli è sfuggito di mano e l’ha colpito mortalmente. L’officina e i materiali sono già stati posti sotto sequestro dalla Procura: su quanto accaduto stanno indagando i carabinieri e i tecnici del Psal di Ats, il servizio di Prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro dell’autorità sanitaria bergamasca.

Lascia moglie e figli

Tutto è successo domenica mattina. La prima a dare l’allarme sarebbe stata la moglie Alessandra, preoccupata per il mancato ritorno del marito – erano circa le 12.30 – che non rispondeva più nemmeno al telefono. All’arrivo dei soccorsi, purtroppo, non c’era già più niente da fare: Luca Carrara giaceva a terra esanime, in un bagno di sangue. Medici e sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

La salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria ma presto dovrebbe essere consegnata alla famiglia per organizzare i funerali. Oltre alla moglie Alessandra, Luca Carrara lascia due figli piccoli (di 6 e 10 anni), i genitori e una sorella. Grande appassionato di motori e soprattutto di rally, aveva partecipato a numerose gare in tutta la Lombardia e oltre. Anche l’amministrazione comunale di Villa d’Adda si unisce al cordoglio dei familiari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le lacrime per Luca, morto mentre lavorava: era il papà di due bambini
BresciaToday è in caricamento