Cronaca

Ritrovata Maria Luisa Longobardo: è gravissima al Civile

La donna era scomparsa da martedì: Maria Luisa Longobardo, 60enne e custode dell'Accademia di Lovere, è stata ritrovata in fondo ad un crepaccio di 500 metri. Ora è ricoverata al Civile di Brescia

Scomparsa da martedì e ritrovata in gravissime condizioni in fondo ad un crepaccio, ora ricoverata al Civile di Brescia. Sta lottando con tutte le sue forze Maria Luisa Longobardo, 60 anni, la custode dell’Accademia Tadini di Lovere, sul lago d’Iseo, che da qualche giorno aveva fatto perdere le sue tracce, segnalata anche nella trasmissione Rai 'Chi l'ha visto'.

Uscita di casa martedì mattina, alle 11 circa: 24 ore più tardi la denuncia di scomparsa da parte della famiglia. Era uscita senza cellulare, era stata vista in piazza e poi nella zona del santuario di Bartolomea e Vincenza, diretta forse verso il vicino convento dei frati cappuccini.

Nel pomeriggio di venerdì il ritrovamento: in condizioni precarie, alla base di un crepaccio profondo anche 500 metri. Ha passato tre notti al freddo, in attesa dei soccorsi: ora è in ospedale, e in paese tutti fanno il tifo per lei.

Non si fermano intanto le ricerche della 41enne L.M. (di lei si conoscono solo le iniziali) scomparsa invece da Dorga, nella bergamasca, da più di una settimana. Negli ultimi giorni anche un disperato appello della famiglia, mentre continua il ‘setaccio’ dei boschi tra Castione della Presolana e Angolo Terme. In azione il soccorso alpino, la Forestale, la Protezione Civile e i Vigili del Fuoco.

Al momento della scomparsa la donna indossava un paio di jeans e un pile rosso. Alta circa un metro e settanta, capelli lunghi e chiari, di corporatura longilinea.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovata Maria Luisa Longobardo: è gravissima al Civile

BresciaToday è in caricamento