Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

"Esci dall'ufficio": due coltellate in strada, arrestato un ragazzo

I carabinieri mantengono il massimo riserbo sulla vicenda

Foto d'archivio

Lago d'Iseo. Un marocchino di circa 30 anni è stato fermato dai carabinieri della compagnia di Clusone, con l'accusa di aver aggredito a coltellate un suo coetaneo dell'Alto Sebino, nel pomeriggio di giovedì a Lovere.

Un tentato omicidio il cui movente è ancora avvolto nel mistero, anche perché i militari mantengono il massimo riserbo sulla vicenda. Da quanto trapelato finora, pare che lo straniero abbia telefonato allo studio professionale affacciato sul lago dove il ragazzo aggredito lavora, il quale sarebbe poi sceso in strada per un incontro. Sarebbe quindi nata una violenta discussione, poi finita nel sangue: due coltellate all'addome e al torace, che fortunatamente non hanno colpito organi vitali.

Non si sa al momento cosa sia successo dopo quegli istanti concitati, né chi abbia dato l'allarme. Il giovane ferito è stato portato in ospedale (non sembra essere in pericolo di vita), mentre il suo aggressore è stato fermato, portato in caserma e interrogato nella notte appena trascorsa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Esci dall'ufficio": due coltellate in strada, arrestato un ragazzo

BresciaToday è in caricamento