Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Si accascia a terra davanti ai suoi operai: morto imprenditore

Morto a 59 anni Gianfranco Fiandra, imprenditore piacentino al lavoro con alcuni operai alle acciaierie Lucchini di Lovere. Colto da un infarto mercoledì pomeriggio

Foto d'archivio

Morto improvvisamente, ucciso da un infarto a 59 anni. Il triste destino di Gianfranco Fiandra, imprenditore piacentino in trasferta sul lago d'Iseo, a Lovere, con alcuni dipendenti. Sarebbe crollato a terra sotto gli occhi dei suoi operai: inutili i tentativi di rianimarlo, sul posto è arrivato anche l'elicottero.

La diagnosi non gli ha lasciato scampo: arresto cardiocircolatorio. Non era la prima volta che Fiandra lavorava sul lago d'Iseo. Come già capitato in più occasioni, era impegnato nello stabilimento delle acciaierie Lucchini di Lovere.

Insieme ai suoi operai stava effettuando opere di manutenzione ordinaria ai paranchi e ai carriponte. Mercoledì intorno alle 15 si è sentito male: la mano stretta al petto, un grido di dolore spezzato dallo stesso infarto che poi lo ucciderà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si accascia a terra davanti ai suoi operai: morto imprenditore

BresciaToday è in caricamento