Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Orzinuovi

Attentato a Londra: padre e figlio bresciani coinvolti nella notte del terrore

Ci sono anche due bresciani tra i testimoni della terribile notte di Londra: sul London Bridge si contano almeno 7 morti e una cinquantina di feriti. La testimonianza di padre e figlio di Orzinuovi

Padre e figlio stretti in un abbraccio infinito, durato quasi tre ore, sperando insieme che tutto andasse bene. Erano in un pub di Londra, avevano appena visto la partita (la finale di Champions tra Juve e Real), sono stati costretti a rinchiudersi in cantina, nel seminterrato, aspettando l'ordine della polizia di tornare in superficie.

Ci sono anche due bresciani tra i testimoni dell'ultimo e terribile attentato del London Bridge, costato la vita a 7 persone con una cinquantina di feriti di cui almeno 20 in gravi condizioni. Quella sera, in quegli attimi, c'erano anche Silvio Baronchelli (55 anni, di Orzinuovi) con il figlio Giorgio.

Il giovane Giorgio (ha 23 anni) studia e lavora proprio a Londra. Il padre Silvio, che è dipendente del Comune di Brescia, aveva colto l'occasione del weekend per passare un po' di tempo con il figlio. Nessuno dei due avrebbe mai potuto immaginare come sarebbe andata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato a Londra: padre e figlio bresciani coinvolti nella notte del terrore

BresciaToday è in caricamento