In auto col trans, poi lo accusa di violenza sessuale: "Non pensavo fosse uomo"

Accusato di violenza sessuale, assolto il travestito 50enne che era stato portato in tribunale da un ragazzo a cui aveva dato un passaggio, a Lonato: all’epoca aveva appena 17 anni

Era accusato di violenza sessuale nei confronti di un ragazzo che all’epoca aveva 17 anni, e a cui avrebbe dovuto dare un passaggio a casa con la sua utilitaria: a quasi due anni dall’accaduto, era il settembre del 2016, il travestito 50enne di origini sudamericane finite sul banco degli imputati è uscito indenne dal tribunale. E’ stato infatti assolto.

Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe molestato e palpeggiato il ragazzo, sulla sua automobile. Tutto scritto nero su bianco sulla denuncia presentata dal 17enne due giorni dopo l’accaduto: il giovane avrebbe pure raccontato di essere convinto fosse una donna, di non essersi accorto di avere a che fare con un uomo.

Una versione che nel corso del procedimento processuale non ha convinto i giudici. Ci sarebbero infatti troppi elementi probatori che contraddirebbero alcune dichiarazioni: e le diverse testimonianze giunte in tribunale non hanno fatto altro che “rinforzare” le tesi della difesa.

E così il giudice ha deciso: nessun palpeggiamento quella notte, nessun tentativo di violenza sessuale. Assolto dunque il 50enne, da più di 20 anni in Italia e residente sul lago di Garda. L’episodio che l’ha portato in tribunale si sarebbe verificato a Lonato.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di mamma Mara, uccisa a bastonate: aveva una bimba di 5 anni

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento